SEDI MUSEALI DI VENEZIA 2012 – 2015

MONITORAGGIO DELLE FACCIATE DEI MUSEI VENEZIANI ED INTERVENTI CONSERVATIVI ESEGUITI DAI RESTAURATORI SU FUNE

Per conto del Comune di Venezia e della Fondazione Musei Civici di Venezia,con il controllo della preposta Soprintendenza, si stanno eseguendo i lavori di monitoraggio, mappatura e messa in sicurezza delle facciate esterne dei seguenti edifici storici:

Ca’ Pesaro
Ca Rezzonico
Palazzo Ducale – Prigioni Nuove
Palazzo Mocenigo
Fondaco dei Turchi

Palazzo Fortuny
Palazzo Ducale – Facciate est e ovest del cortile interno
Palazzo Ducale – Porta della Carta
Palazzo Ducale – Facciata piazza S. Marco
Palazzo Ducale – Facciata Bacino di San Marco
Il lavoro, finalizzato all’individuazione delle situazioni di degrado, ritenute di particolare gravità, con riferimento agli elementi o frammenti di materiale in fase di distacco e caduta, viene eseguito mediante innovativi sistemi di monitoraggio e l’ eccezionale impiego di restauratori operanti su fune.
La necessità, per ragioni di somma urgenza, di eseguire, in tempi relativamente brevi e senza l’utilizzo di strutture di impalcato o elevatori, una accurata analisi visiva di tutte le superfici architettoniche delle facciate dei musei, e di intervenire in modo puntuale con azioni manutentive e conservative, ha comportato, oltre ai metodi tradizionali di rilievamento, l’utilizzo del sistema di monitoraggio e rilievo in quota, denominato CNT- UAV Fly Camera. Tale attività e’ coadiuvata per gran parte da un’ulteriore verifica tattile e/o strumentale ravvicinata delle facciate, mediante calata e posizionamento su fune dei nostri restauratori.
Gli interventi in escuzione riguardano prevalentemete il distacco o il fissaggio in opera di elementi o frammenti in fase di caduta, il ripristino parziale di stuccature fatiscenti generanti infiltrazioni interne agli edifici o particolarmente lesive alla conservazione del materiale lapideo, disinfestazione biologica localizzata.
L’intervento e’ inoltre finalizzato alla realizzazione di una mappatura dettagliata, descrittiva delle diverse situazioni di criiticita’, alla catalogazione degli elementi rimossi, alla descrizione delle modalita’ operative e alla definizione di un programma manutentivo.
La documentazione finale viene rappresentata mediante tavole interattive con funzione di stampa in formato A3.